Regione Veneto

AVVISO ESUMAZIONI ORDINARIE - ANNO 2021

Pubblicata il 31/10/2020

AVVISO ESUMAZIONI ORDINARIE 2021
CAMPI NN. 1 E 2 PARTE VECCHIA DEL CIMITERO (1800)
 
Presso il cimitero di Castel d’Azzano, nel corso del prossimo anno 2021, si procederà ad effettuare le esumazioni ordinarie di 90 salme, per le quali è decorso il periodo decennale di inumazione, nei campi nn. 1-sud/ovest e 2-sud/est della parte vecchia (1800). L’elenco delle salme interessate è stato individuato con Determina n. 616/RG del 20 ottobre 2020 ed in corrispondenza della sepoltura è stato affisso un avviso.
 
SI INFORMA
  1. Che le ossa derivanti dalla completa mineralizzazione che si rinvengono in occasione delle esumazioni ordinarie verranno raccolte e depositate nell’ossario comune, a meno che coloro che vi abbiano interesse abbiano fatto domanda di raccoglierle per deporle in cellette, loculi o tombe di famiglia avute in concessione. In quest’ultimo caso le ossa verranno raccolte in cassettina, secondo quanto previsto dalla Legge Regionale Veneto 4 marzo 2010, n. 18 e dal D.P.R. 285/90. Eventuali forme di interesse postumo verranno accolte solamente previo pagamento della tariffa prevista per tutta l’operazione complessiva a partire dalla prima esumazione ordinaria; 
  2. Che i resti mortali non completamente mineralizzati derivanti da esumazione ordinaria dovranno, a scelta degli aventi titolo: 
    • Essere inumati, purché all’interno di contenitore di materiale biodegradabile, nel campo del cimitero definito dell’Ufficio di Polizia Mortuaria, a seguito di pagamento della tariffa prevista, per poter procedere a successiva esumazione e raccolta delle ossa come previsto dalla normativa vigente;
    • Essere avviati a cremazione su richiesta e a spese degli aventi diritto, ai sensi della lett. b) n. 4 e lett. g), comma 1, art. 3 della Legge 30 marzo 2001, n. 130, per procedere alla successiva raccolta delle ceneri derivanti in urna cineraria;
  3. Che il trattamento prestabilito dei resti mortali nel caso di mancanza di disposizioni da parte degli aventi diritto sarà l'inumazione per un periodo di almeno 5 anni, 2 anni nel caso di utilizzo di sostanze biodegradanti non corrosive, che permettano di favorire i processi di scheletrizzazione interrotti; 
  4. Che gli interessati al recupero dei resti ossei dei propri cari, così come gli interessati al ritiro di eventuali oggetti di rivestimento della sepoltura (lapidi, foto, vasi, ecc…), potranno rivolgersi entro il giorno 31 gennaio 2021 all’Ufficio dei Servizi Cimiteriali; 
  5. Che gli oggetti di rivestimento della sepoltura non richiesti, così come le pietre tombali, andranno avviati a demolizione al momento della esumazione. Le foto saranno recuperate e, in assenza dei parenti, conservate per un periodo di 12 mesi. Il Comune non risponde per eventuali danni causati agli oggetti non ritirati; 
  6. Che le tariffe applicabili per i servizi cimiteriali sono quelle previste con Deliberazione di Giunta Comunale del 03/02/2020, n. 20. 
Le zone interessate sono:
  • CAMPO 1 LATO SUD-OVEST (AZZANO): defunti dal 1967 al 1997 (file 1 – 9)
  • CAMPO 1 LATO SUD-OVEST, SETTORE BAMBINI: defunti dal 2000 al 2007
  • CAMPO 2 LATO SUD-EST (BECCACIVETTA): defunti dal 1964 al 2003 (file 7 - 8)
Gli interessati sono pregati di contattare, entro il 31 gennaio 2021, l'Ufficio dei servizi cimiteriali al numero 045/9215935 - 909 per fissare un appuntamento.
 
Castel d’Azzano, 31 ottobre 2020
Il Responsabile dei Servizi Cimiteriali
Geom. Graziano Fusini


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto